Buon compleanno pubblicista!

Già un anno. Sono trascorsi già 365 giorni dalla mia iscrizione all’albo, eppure sembra ieri.

26/04/2012 una data che non dimenticherò facilmente.

Dopo queste poche righe di nostalgiabarraautocelebrazione(simadeche?), vi voglio aggiornare e narrarvi delle mie (dis)avventure.

Appurato che per i pubblicisti senza un contratto l’iscrizione all’ inpgi non è obbligatoria(*sospiro di sollievo*) devo dirvi che….il mio direttore sta peggiorando. Ma di brutto. 

Sparisco per qualche settimana, tra trasloco(dura la vita dei fuorisede),  il tirocinio e gli esami che incombono,  diciamo che il tempo di sbatterti dall’altra parte della città per la riunione di redazione non è il massimo che tu possa desiderare. Ergo: Diserti. 

Dopo qualche settimana ricevi una mail: “Ciao, sei sparita, che fine hai fatto, non ti va più di collaborare con noi?”. 

La voglia di dirgli “No, stronzo, non mi va più di collaborare con voi dal giorno stesso in cui vi ho conosciuto” è tanta ma tu(eterna illusa) prima di mandarlo a quel paese vorresti sapere se,alla fine, riceverai uno sputo di centesimo per i pezzi che hai scritto/scriverai e quindi la butti sul vago e gli chiedi maggiori informazioni sulle “novità” che declama inserirà in redazione da oltre tre settimane.

Novità, si. Che si tratti di retribuzione per i collaboratori? Macchè!

Dopo avergli spiegato che non mi sono fatta sentire per problemi personali, e aver insistito sul ricevere maggiori informazioni in merito a questi “cambiamenti” la risposta che ricevo è un semplice:

<< Ok, ma adesso come sei messa, hai tempo per scrivere? >>

Direttore, alle elementari, quando ti davano i compiti per casa e ci stavano le domande a cui dare risposte un po’ più articolate, dimmi la verità, tu chiudevi i quaderni e andavi a giocare a pallone, vè?

 

Previdenza.

Mi serve aiuto ragazzi! So che alcuni miei follower sono,anche loro, giornalisti e da loro vorrei un consiglio.

Attulamente ho una collaborazione saltuaria e non retribuita ma dovrei necessariamente scegliere di iscrivermi alla CASAGIT o alll’ INPGI.

Voi che mi consigliate? E soprattutto come devo comportarti se, in pratica, non ho lo straccio di un contratto e non percepisco una lira?

PS: sulla lettera ricevuta dall’ODG c’era la scadenza di iscrizione presso uno di questi due enti entro l’anno dall’ effettiva iscrizione. A me l’anno scade tra una settimana, sarà un problema?

 

Diecimila battute.

Come ogni mercoledì da un mese a questa parte mi tocca seguire uno scocciantissimo laboratorio di scrittura. Si, sarà anche previsto dal mio piano di studi ma, dannazione, la professoressa farebbe addormentare anche la signora Caffeina.

E vi addormentereste anche voi se dalle 17.15 alle 19.30 vi trovaste con una professoressa del genere. Bionda, frangia che le arriva negli occhi, cotonata; con gli occhi di chi non dorme da settimane e la voglia di vivere di un emo. Ma il bello è che, di due ore abbondanti di lezione ,l’unico concetto che sono riuscita a capire è stato il suo “…mmm…”. Giuro, lo ripeteva ogni trenta secondi e avrei solo voluto  scappare via, volatilizzarmi. Ma per fortuna non l’ho fatto, mi sarei persa una perla degna di nota.

La professoressa-bradipo-mmm-mmm-mmm ci commissiona una recensione su una poesia e le due lecchine al primo banco pongono la domanda del secolo:

– “Ma orientativamente quanto deve essere lunga la recensione?”

– “…mmm… calcolate una paginetta, diciamo che se fosse scritta al pc saremmo intorno alle 6000 battute”

– “Ma come professoressa, una paginetta sono almeno 10.000 battute”

Giuro che avrei voluto fare una strage partendo dalla professoressa per finire alle due studentessesotuttoioedistribuiscolefotocopiecosientronellegraziedellaprofessoressa.

Andateglielo a spiegare voi che per riempire un foglio A4 ci vogliono massimo massimo 2500/3000 battute.

Grandi scoperte.

Gente, oggi il mio direttore ha scoperto il significato di due concetti fondamentali per chi (come lui) è nel mondo del giornalismo!

Collaboratore esterno/saltuario e collaboratore interno/fisso.

Secondo questo grande genio del crimine chi collabora assiduamente in redazione, fianco a fianco con lui, entra a far parte della “grande famiglia” della redazione e chi invece svolge un’ attività saltuaria non impara nulla e,matematicamente, è un gradino più giu degli altri.

MA CHE SCHERZI?

Bisognerebbe spiegare al piccolo aiutante di Babbo Natale che se io ho il tesserino e sono una frelance non sono meno di nessuno. Non è che se mi stai sull’apparato genitale e non voglio sorbirmi  Q U A T T R O ore di riunione ( che manco alla Repubblica durano così tanto) valgo meno di chi ti slinguazza pur di entrare nelle tue simpatie.

Di stare simpatica a te, grande penna del giornalismo(?) non me ne frega un benemerito accidente.

Passo e chiudo che qui ho da correggere della bozze.

PS:Questo tirocinio nel settore editoriale di facoltà, non sarà retribuito ma mi sta insegnando tanto. E le mie colleghe(donne degne di stima) sono adorabili.

Aside

M5S. ALLA CAMERA I GRILLINI OCCUPANO LA SALA DEL MAPPAMONDO

QUESTI STANNO MALE!

PARLAMENTONEWS

Sala MappamondoIn tutto 109. Sono i parlamentari del Movimento Cinque Stelle che si sono visti negare dai Questori di Montecitorio un’aula delle commissioni permanenti per riunirsi. Così hanno deciso di riunirsi nell’unica sala disponibile, quella del Mappamondo, che non è adibita a questo tipo di assemblee. Si tratta, dunque, di una vera e propria occupazione da parte degli esponenti del movimento di Beppe Grillo.  Commentando con i giornalisti l’ipotesi di un nuovo mandato a Giorgio Napolitano, la capogruppo alla Camera Roberta Lombardi ha detto: “Da quello che ho visto del presidente penso che abbia diritto di godersi la sua vecchiaia e di fare il nonno. Lasciamolo andare, ha 87 anni, si goda la vecchiaia”. VIDEO

View original post 156 more words

Mi dimetto.

Vendola si dimette. quasi quasi seguo le sue orme!

http://bari.repubblica.it/cronaca/2013/04/10/news/vendola-56355931/

Ho problemi di comprensione,capisci?

E si, non sapevo di avere problemi diquesto genere, 

Ma se il tuo amatissimo direttore te lo dice, mi sa che qualcosa di vero c’è. (?)

Ho ventidue anni e, a quanto pare, evidenti problemi di comprensione. E dire che non me ne ero mai accorta prima, che strano. Ora, se vi dico:” senti queste due persone e chiedi loro dei contatti da poter intervistare” che cosa capite voi? No, perché io capisco , semplicemente, che dovrei contattare tizio e caio e chiedere dei contatti a cui poter chiedere cose in merito al pezzo su cui sto lavorando.

Mi sbaglio?

Ditemelo voi perché io dopo questa uscita infelice ho deciso di non scrivere più questo orrendo pezzo, di cui(come sapete) odiavo il contenuto.

Tanto, non avrei comunque ricevuto una lira come compenso.

 

 

Ragazzi, andate via.

Ragazzi, andate via.

Una lettura tristemente vera.

http://www.fanpage.it/se-hai-vent-anni-vattene-dall-italia/

Siria: 4 reporter italiani sequestrati

APR News - quotidiano on line

20130406-004316.jpg

Quattro giornalisti italiani sono stati sequestrati nel nord della Siria.
I cronisti sono Amedeo Ricucci, inviato della Rai, il fotografo Elio Colavolpe, il documentarista Andrea Vignali e la reporter freelance italo-siriana Susan Dabbous.
Lo si apprende da fonti informate. La Farnesina conferma la notizia precisando di seguire ”sin dai primi momenti la vicenda. L’Unita’ di crisi si e’ immediatamente attivata” ed e’ in contatto ”con i familiari”. ”Occorre mantenere il massimo riserbo” precisa, sottolineando che ”l’incolumita’ dei connazionali resta la priorita’ assoluta”.

APR news
F a

View original post

Previous Older Entries

Vanessa Chef

Famiglia Cibo e Natura

SEO Milano

Guide SEO, AdWords & WordPress

Seo per un giorno

sperando di diventare i primi su google

Spazio Vitale

Uno spazio tutto per sé...

CompassUnibo Blog

LM Comunicazione Pubblica e d'Impresa - Bologna

umbriawayformazione

Creare é dare una forma al proprio destino - A Camus

Leparolechecontano

Content marketing. È tutto ciò che sento, è tutto ciò che vedo.

Arte Subitanea

"Non è il tempo a mancarci. Siamo noi che manchiamo al tempo" - Enrico Ghezzi

Monitoraggio Motori di Ricerca Posizionamento Ottimizzazione Seo 0689830504 Esi 3335910150

MONITORAGGIO MOTORI DI RICERCA POSIZIONAMENTO OTTIMIZZAZIONE PAROLA CHIAVE

39Marketing: Digital & Human Marketing Agency

Come realizzare un piano di Digital Marketing efficace - Contattaci +39 02 83483616 - comunica@39marketing.it

LOTTATE!

Lottate, ragionate col vostro cervello, ricordate che ciascuno è qualcuno, un individuo prezioso, responsabile, artefice di se stesso, difendetelo il vostro io, nocciolo di ogni libertà, la libertà è un dovere, prima che un diritto è un dovere. Oriana Fallaci

Il laureato pentito

Sbagliare strada non è la fine del mondo

Missione Giornalista

Il contrario della guerra non è la pace, è la creazione (Rent, il musical)

Lucia C. Silver

Servizi editoriali, di traduzione e di promozione letteraria

%d bloggers like this: